Siti
Annunci di Lavoro

Marchi Italiani e Europei

I Marchi Nazionali e Comunitari

Per tutelare un proprio marchio originale, non confondibile con altri e conforme alla legge, all'ordine pubblico e al buon costume, si può richiederne la registrazione inoltrando la domanda, anche via internet, all'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e gli appositi sportelli della propria Camera di Commercio.

Questo deposito consente al titolare di un marchio l'esclusiva nel suo impiego, tuttavia, la tutela di un marchio nazionale è valida all'interno dei confini del nostro paese e per estenderla bisogna attivarsi a livello europeo.

Si può, infatti, procedere al deposito di un marchio comunitario, valido e riconosciuto nell'intera zona dell'Unione Europea inoltrando la domanda all'Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno con sede in Spagna, nella città di Alicante.

Tale Ufficio è incaricato di studiare la domanda di deposito presentata dall'azienda che intende tutelare il marchio e se l'indagine d'approfondimento ha avuto esito positivo renderla pubblica, in modo da consentire a chi eventualmente ne abbia diritto di presentare ricorso contro il riconoscimento del marchio in questione.

Una volta completata la procedura d'opposizione il legittimo titolare del marchio comunitario potrà usarlo in maniera esclusiva, ricordandosi di rinnovarlo dopo dieci anni.

Navigare Facile